Operator web services spiega perché integrare Google My Business

perché integrare Google My Business

Ti è mai capitato di voler andare, ad esempio, in un ristorante e di cercare su Google i locali vicini a te? Certamente sì.
Allo stesso modo, se ha avuto bisogno di una farmacia, l’avrai cercata online, digitando anche la zona di riferimento.
Bene, considera quindi che anche i tuoi potenziali clienti fanno la stessa cosa, e quindi è indispensabile per te essere trovato.
In questo può esserti d’aiuto lo strumento gratuito di Google dal nome Goole My Business. Leggi questa guida per avere informazioni utili.

Operator web services e Google My Business: il binomio vincente

Sapevi che secondo le statistiche pubblicate da Google, più del 70% delle imprese trovano nuovi clienti grazie alla geolocalizzazione?
Operator Web Services, esperta nel settore della consulenza web alle imprese lo sa, e spiega ai suoi clienti perché è tanto importante implementare i tools messi a disposizione per la crescita dell’azienda.
Uno dei più importanti è proprio Google My Business, nato nel 2014, aggiornato nel 2018 e oggi strumento fondamentale per chi fa business online.
Google My Business ti permette di creare un account gratuito per inserire (e quindi visualizzare in rete) tutti i dati più importanti della tua azienda, come:

  • indirizzo fisico
  • sito web
  • orari di apertura e chiusura
  • contenuti multimediali come post, foto e video.
    A proposito della voce ‘sito’, proprio questo è l’oggetto della nostra guida.
    Perché è importante collegarlo alla scheda Google My Business? Scopriamolo subito.

Perché collegare il proprio sito alla scheda My Business di Google

Il sito è di certo il cuore della tua attività.
Qui ti presenti e presenti i tuoi prodotti, e puoi interagire con i tuoi clienti.
Puoi postare contenuti, creare schede prodotto, gestire le recensioni, le critiche positive e i feedback negativi, e aggiornare continuamente i tuoi utenti sull’uscita di nuovi prodotti e servizi o su eventi in programma.
È vero che su Google My Business puoi indicare l’url del tuo sito web, ma è vero anche che c’è un’altra possibile procedura specifica da configurare, che andiamo subito a spiegarti.
La procedura vale nel caso in cui tu non disponga ancora di un sito web e voglia crearlo direttamente con My Business.
Per farlo segui questi passi:

  1. una volta creato l’account, dopo che Google l’avrà verificato, potrai creare anche il sito;
  2. dall’account Google My Business seleziona la scheda;
  3. cerca l’opzione nel menù denominata ‘Sito’ e cliccaci sopra;
  4. adesso puoi creare un nuovo sito web.
    Il vantaggio di creare e gestire questo tipo di sito sta nel fatto che Google come prima cosa prende in carico la registrazione a dominio.
    Il sito è già ottimizzato per il web, e Google userà le informazioni che hai inserito nella tua scheda attività per desumere i tag e le parole chiave da impostare per le ricerche e la SEO.
    Per questo è importante che le informazioni siano veritiere, complete e sempre aggiornate.
    Se poi vorrai modificare le informazioni, volta per volta ti basterà accedere al tuo account e cliccare sulla voce del menù ‘Sito’.
    A sinistra dello schermo trovi le varie sezioni da modificare, scegli quella da aggiornare, e conferma l’operazione con il tasto ‘Fine’.
    Se poi vuoi avere dettagli su come sta andando il sito, clicca su ‘Informazioni’ per avere la visione aggiornata dei dati di traffico e utenti.

You may also like