Kit ricostruzione unghie professionale: la soluzione estetica per una manicure impeccabile

Kit ricostruzione unghie professionale la soluzione estetica per una manicure impeccabile

Tra i trattamenti estetici più richiesti nel corso degli ultimi anni spicca senza dubbio la ricostruzione delle unghie. Oltre aver fatto capolino nei centri estetici più rinomati di ogni località d’Italia, sono comparsi sul mercato numerosi kit per la ricostruzione dell’unghia, che spaziano da quelli più semplici fino a quelli professionali. Se quest’attività, che a prima vista potrebbe sembrare molto complessa da gestire, è così diffusa è proprio grazie ai kit di ricostruzione unghie divenuti sempre più popolari, tanto che oggi questo trattamento può essere fatto comodamente anche a casa. Vediamo alcuni aspetti da tenere a mente per ottenere risultati gradevoli.

Kit di ricostruzione unghie: quali sono le ragioni del successo

Nel determinare la popolarità di questo trattamento il kit per fare la ricostruzione unghie ha giocato un ruolo fondamentale. Quel che si pensava infatti essere esclusivo appannaggio dei più esperti tra gli estetisti è divenuto qualcosa che tutte potevano tranquillamente fare a casa, semplicemente seguendo delle istruzioni chiare. In commercio sono disponibili diversi kit per la ricostruzione unghia, che vantano caratteristiche differenti a seconda del risultato che si vuole ottenere. Uno degli elementi che ha contribuito al grande successo di questi prodotti va ricercato indubbiamente nel prezzo accessibile, che permette a un gran numero di persone di dedicarsi alla cura delle proprie unghie senza dover spendere una cifra onerosa. Senza contare che i kit per unghie professionali non trascurano il lato estetico: confezioni studiate con grafiche accattivanti e design ben curati sono infatti due fattori che rendono ancora più piacevole dedicarsi a questa attività.

Cosa dovrebbe avere un kit ricostruzione unghie professionale completo

Gli elementi che non possono assolutamente mancare all’interno di un kit caratterizzato dall’elevata professionalità sono la lampada UV, un oggetto che è imprescindibile per ottenere un’asciugatura del prodotto, così come lime di diverse tipologie e forme, soluzioni acriliche, modelli per appoggiare l’unghia da decorare, smalti di vario tipo e infine un acetone specifico per rimuovere le formulazioni a base acrilica. A seconda dei diversi stili ai quali ci si vuole ispirare, è possibile scegliere un kit per la ricostruzione unghie ancora più completo, che vanta numerosi smalti, glitter, strass e oggetti decorativi da applicare, grazie a pinzette ed altri strumenti di precisione.

Come fare la manutenzione di un trattamento di ricostruzione unghie

Tra gli aspetti che possono spaventare maggiormente e portare dunque ad esitare prima di acquistare un kit per la ricostruzione unghie, professionale o meno, vi è la gestione quotidiana, soprattutto in caso di ricrescita. Nel momento in cui le unghie, per via del naturale processo di rinnovamento, dovessero diventare troppo lunghe, è possibile accorciarle in maniera tradizionale, servendosi di una lima di cartone, grazie alla quale dare una forma nuova e più ordinata all’unghia e celare dunque la ricrescita. Se in fase di ricostruzione unghie completa si è optato per uno smalto semipermanente, riuscire a coprire la discrepanza tra l’unghia naturale e quella ricostruita richiede un po’ di pazienza. In particolare si renderà necessario riapplicare circa ogni quattro o cinque giorni lo stesso smalto di colore scuro, avendo cura di non lasciare striature. Per le più esperte è possibile cimentarsi anche con la tecnica del refill, grazie alla quale si va a coprire il margine tra l’unghia ricostruita e quella naturale: in questo modo infatti si riempie il dislivello venuto a crearsi con l’ausilio di limette e spingi cuticole.

You may also like