Chi è l’urologo? Di cosa si occupa?

Chi è l'urologo? Di cosa si occupa?

Chi è l’urologo

Si tratta di un medico specializzato nel settore dell’urologia la quale è in sostanza una branca della medicina che si occupa della salvaguardia della salute ed in particolare dell’ apparato urinario e di quello genitale maschile.
Per poter svolgere il mestiere dell’urologo è necessario avere una conoscenza profonda della medicina ed in particolare dell’anatomia. L’urologo presenta infatti numerose conoscenze specifiche e numerose competenze che li permettono di poter individuare e riconoscere tutte le patologie che possono determinare delle conseguenze dannose per il sistema urinario o per l’apparato genitale maschile. In particolare le suddette conoscenze si focalizzano sui reni, sulla prostata, sul pene ed infine sui testicoli e sono indispensabili in quanto permettono all’urologo in ragione dei sintomi presentati dal paziente di poter rilevare la patologia urinaria specifica che affligge il paziente e dunque procedere al trattamento e alla cura della suddetta in modo ottimale.
In sostanza l’urologo è un medico specializzato nella attività diagnostica e nella cura di patologie relative al sistema urinario e all’apparato genitale maschile.
Come detto in precedenza, l’urologo presenta numerose competenze le quali riguardano in primo luogo tutti gli organi presenti all’interno del corpo umano i quali si occupano della produzione e della eliminazione delle urine. Le suddette competenze concernono in sostanza l’anatomia di diversi organi tra i quali, si possono citare ad esempio, i reni o la vescica.
Le competenze dell’urologo concernono inoltre l’anotomia degli organi presenti all’interno del corpo i quali presentano una funzione destinata alla riproduzione. Tra questi si possono citare ad esempio il pene o i testicoli.
In ragione delle proprie competenze e delle proprie conoscenze l’urologo durante la visita urologica effettua un controllo sul paziente al fine di verificare in considerazione dei sintomi che presenta il paziente quale patologia urinaria quest’ultimo presenta. In considerazione della suddetta diagnosi quest’ultimo decide quale approccio adottare, ovvero qual’è il trattamento ideale per la cura della suddetta patologia.
L’urologo in sostanza è in grado di individuare la patologia che determina il disturbo nel caso specifico in ragione delle sue conoscenze che permettono a quest’ultimo di effettuare degli appositi esami diagnostici tra i quali si possono citare ad esempio l’esplorazione rettale o la biopsia renale.

Di cosa si occupa l’urologo

Come già detto precedentemente l’urologo si occupa di tutte quelle malattie che possono determinare il malfunzionamento dell’apparato urinario e dell’apparato genitale maschile.
In particolare l’urologo si occupa in primo luogo della cura e del trattamento delle infezioni urinarie. Queste ultime sono delle patologie che possono determinare delle conseguenze più o meno gravi sull’apparato urinario. E’ possibile distinguere quattro differenti tipologie di infezioni urinarie. Vi sono in primo luogo le infezioni pielonefrite le quali colpiscono i reni, in secondo luogo vi sono le infezioni ureterite le quali interessano gli ureteri, in terzo luogo vi è la cistite la quale è un infezione che colpisce la vescica, infine vi è l’infezione uretrite che colpisce l’uretra.
L’urologo si occupa inoltre della cura delle patologie renali, in questo particolare contesto si possono citare numerose condizioni tra le quali si possono citare ad esempio i calcoli e l’insufficienza renale.
L’urologo si occupa inoltre della cura della cistite interstiziale e della stenosi uretrale.
La cistite interstiziale è in sostanza una infiammazione che interessa la vescica che determina nel paziente un forte dolore cronico nelle zone genitali ed anche numerosi disturbi urinari. Tra questi disturbi si possono citare quelli relativi alla produzione o all’eliminazione della urina.
La stenosi uretrale rappresenta invece il restringimento dell’uretra, si tratta di un disturbo particolarmente comune negli uomini piuttosto che nelle donne. In sostanza il restringimento dell’uretra si configura come un ostacolo impedendo il passaggio dell’urina e dunque la sua rimozione.
Se si ricerca un urologo a Prato, è possibile visitare il seguente link: https://andreadelgrasso.it/.

You may also like