Analisi SEO del sito web: conoscere lo stato di salute del tuo sito

Analisi SEO del sito web: conoscere lo stato di salute del tuo sito

Con il termine SEO si intende il cosiddetto linguaggio search engine optimization e ha la funzione di sparare in alto il sito della tua azienda su Google, il principale motore di ricerca.
Lo stesso Google offre una serie di strumenti utili per fare un’analisi SEO del sito web (scopri come fare qui https://www.gianpaoloantonante.it/analisi-seo-sito-web/) e conoscere come prima cosa lo stato di salute e di efficacia, per scoprire nuove keywords dal forte appeal, call to action e slogan, eventuali penalizzazioni e modi per far conoscere la tua azienda con il servizio di geo-localizzazione.
Andiamo a scoprire assieme quali sono questi specifici tool per ottimizzare e migliorare il sito della tua impresa e aumentare le tue vendite e il tuo profitto.

Con la App Google Search Control si può verificare in pochi minuti quali sono le lacune strutturali del tuo portale web, cosa c’è che non va e perché funziona male. Il tool fa una scansione veloce e trova tutti gli errori, le pagine e i link corrotti e le interruzioni che rendono il tuo sito obsoleto.
Questi ostacoli sono le cosiddette pagine di errore 404 e i titoli HTML messi male.

L’importanza vitale delle keywords

Le keywords sono le parole chiave che rendono i contenuti del tuo sito ultra accessibili e visualizzabili da più persone: oltre alla keyword principale, per rendere il testo in un italiano più piacevole e fluido e soprattutto per intercettare un maggior numero di clienti, bisogna utilizzare anche le correlate.
Grazie a Google Adwords e Keyword.io puoi conoscere rapidamente keywords correlate e sinonimi digitando nel box o nella barra di ricerca la parola chiave principale: ti si aprirà subito una tendina da cui scegliere.
Oltre alle parole chiave principali, puoi usufruire di quelle a coda lunga, ad esempio:

  • kw principale: hotel Trento
  • kw secondaria a coda lunga: hotel Trento a 3 stelle con produzione di formaggio di malga

Ovviamente, la prima, corta e alleggerita, sarà quella più fruttuosa perché più cliccata nel title e nel meta title, mentre la seconda la puoi inserire nella meta description, nella didascalia sotto al titolo.

Geo-localizzazione

Il landing marketing è molto efficace per intercettare clienti e possibili acquirenti perché va a colpire direttamente la tua zona di azione.
Sono tante le persone che si affidano a Google Locator per trovare l’azienda più vicina alle proprie esigenze.
Questo facilita sia lo spostamento con i mezzi privati/pubblici, sia la consegna a domicilio che avrà, per ovvie ragioni, tempistiche più rapide se le distanze si azzerano. La modalità delivery è indispensabile in questo periodo di grave emergenza sanitaria, a causa del Corona Virus: sono sempre di più le attività che hanno attivato e-commerce e shop online per riuscire a vendere dopo la chiusura dei negozio fisici!

Penalizzazione del sito

Infine, per valorizzare il tuo sito puoi utilizzare lo strumento Penguin che effettua velocemente una scansione del tuo sito per intercettare eventuali ostacoli, come errori di battitura, periodi di sintassi sconnessa e italiano non corretto che rende sgradevole e pesante la lettura. Inoltre, viene analizzata la cosiddetta reputazione digitale, cioè le recensioni della tua azienda. Se sono presenti dei feedback negativi, è consigliabile non cancellarli ma dimostrarsi in rete propositivi e pronti a rimediare il danno con rimborsi e resi gratuiti, in modo che il cliente cambi idea.

Fidelizzarsi i clienti è l’atteggiamento migliore per avviare una lunga e proficua collaborazione e per aumentare le proprie vendita online.
Con questi consigli, il tuo sito slitterà come un razzo nei primi posti di Google, anche grazie alla consulenza di un esperto SEO qualificato!

You may also like