Il no contact funziona? Ecco come comportarsi con una ex

no contact funziona

Le più belle canzoni mai scritte parlano di amori finiti e mai più tornati. Per chi vuole qualcosa di diverso dal modello Sanremo per la sua vita sentimentale, esistono diverse regole pratiche e manuali guida. Questi supporti sono diffusi attraverso ebook, pdf e siti online specializzati le cui informazioni sono basate su studi psicologici delle relazioni di coppia che aiutano a riconquistare ex. Ad esempio, un metodo fra i più affidabili è quello del “no contact”, che aiuta a gestire e rieducare il proprio comportamento di fronte a una storia finita. È possibile non aver mai sentito parlare di queste tecniche, quindi è utile scoprire se il no contact funziona e come comportarsi con una ex subito dopo il periodo di rottura.

Cos’è il no contact

Anche se la regola in sé è molto semplice e intuitiva: non avere alcun contatto con la ex per un certo periodo di tempo (che varia da 3 a 6 settimane), ciò non significa che sia anche facile metterla in pratica. La regola del “nessun contatto” significa davvero escludere qualunque tipo di comunicazione con la persona della tua vita.

Il principio del nessun contatto in psicologia è uno dei metodi dispensati per aiutare le persone ad elaborare la propria situazione e soprattutto per prendere coscienza di quello che accade dentro e fuori di se. Uno dei consigli di massima che gli amici danno in seno ad ogni rottura è di “tagliare i ponti”, non controllare i social dell’altra persona, non chiedere informazioni a conoscenti, non cercarla. Per chi affronta questa separazione può sembrare banale e doloroso, eppure questo comune sentire cela uno dei postulati più utilizzati da secoli nel campo dell’analisi. 

Ma come funziona esso? Per cominciare, il no contact si basa su questo semplice elenco di cose da evitare:

  • Nessuna telefonata
  • Nessun incontro “accidentale”
  • Nessun sms
  • Nessuna chat su Whatsapp, Telegram, Messenger e qualsiasi altro social
  • Non chiedere a un amico comune di riferire un messaggio
  • Nessun aggiornamento di stato, post o storia sui social che contiene messaggi nascosti o frecciatine dirette a lei

Perché il periodo no contact è così importante?

Il motivo principale per seguire la regola “senza contatto” è quello di dare tempo alla mente e al cuore di rielaborare la separazione e prendere un attimo di respiro. È un’occasione positiva per concedersi di provare com’è vivere la vita senza la propria metà e di guadagnare un po’ di distanza dalla faccenda, il che regala tutta un’altra prospettiva circa la storia d’amore appena conclusa.

Allo stato attuale, la regola del no contact è il modo migliore per guarire e fortificarsi dopo una rottura. Non c’è spazio di manovra, non c’è tempo né occasione per tergiversare o prendere scuse: o stai seguendo la regola oppure no. La poca mobilità del no contact lo rende la migliore opzione possibile per autodisciplinare i proprio sentimenti dopo la fine di una relazione.

Il motivo per cui questa nuova prospettiva è così importante sta nel fatto che si tratta sempre di un primo passo per fare tornare la ex indietro. Usare il no contact per riconquistare la persona amata non solo è possibile, è anche la strategia più efficace e veloce per ottenere i risultati sperati.
Sembra un paradosso: non avere nessun contatto con una persona che si ama e si vuole fare tornare. Eppure, è un metodo migliore rispetto allo stalking, alla persecuzione subito dopo la fine della relazione con mille promesse e piagnistei.

Quando si segue alla lettera il periodo senza comunicazioni, si diventi più forti, più sani. E quando si ricomincia a parlare di nuovo con la ex non si assumeranno più atteggiamenti supplicanti, nervosi e disperati. Invece, il mostrarsi fiduciosi, rilassati e in pieno controllo di sé stessi e della situazione è la chiave per farla tornare indietro.

Cosa fare durante il periodo no contact?

Al di là dei consigli basati su studi delle relazioni di coppia, ciò che si raccomanda prima di tutto è fare le cose che fanno sentire più felici, più sani e più forti.

Questo vuol dire che bisogna dare valore anche ai piccoli desideri come guardare un film o mangiare un gelato. Non bisogna partire per un viaggio attorno al mondo per trascorrere al meglio il periodo critico di zero comunicazioni con la ex. Anche i piccoli svaghi quotidiani con gli amici hanno importanza, bisogna tenersi attivi , curiosi e socievoli.La regola del “senza contatti” è una possibilità di diventare più forti, di riappropriarsi della propria vita.

Ci si renderà conto che diventare felici e sereni, significa anche diventare di nuovo attraenti agli occhi della ex. Aver ripreso in mano la propria vita farà in modo, in automatico, di risvegliare ricordi positivi nella ex compagna, che si ritroverà così a pensare di volere concedere un’altra chance alla relazione. Le cattivi abitudini che fanno male alla coppia che magari hanno logorato lentamente la relazione saranno così solo un ricordo per la ex dato che davanti agli occhi avrà l’immagine di un uomo rinato.

You may also like