Dai giradischi a Spotify: l’evoluzione

Dai giradischi a Spotify: l'evoluzione

La musica può suscitare nell’uomo una serie di emozioni derivanti magari da alcuni ricordi. Ascoltare la musica è probabilmente l’attività di svago più presente nella vita di ogni uomo. La musica fa parte della vita dell’essere umano da interi millenni. Sin dai tempi più antichi le canzoni venivano tramandate direttamente per via orale. Nel XX secolo grazie allo sviluppo tecnologico si sono progettati dispositivi su cui poter memorizzare canzoni e brani. Da ascoltare in qualsiasi momento con specifici sistemi. Si è partiti dai dischi in vinile di giradischi e grammofoni per poi proseguire con le cassette musicali da ascoltare nei mangianastri. Nel primo decennio del XXI secolo grazie alla computerizzazione si è arrivati allo sviluppo dei CD da inserire nei lettori CD. Nell’era moderna, i dispositivi fisici sono stati sostituiti dalla musica digitale. Dal lettore mp3 con musica scaricabile da internet sino all’attuale ascolto in streaming con smartphone e tablet.

La musica digitale

Nell’era moderna è ormai fondamentale avere a disposizione sul proprio smartphone la propria musica preferita da ascoltare in qualsiasi momento della giornata. Con l’avvento di nuovi software e di tecnologie di archiviazione digitale, puoi ascoltare la musica in streaming attraverso la semplice connessione dati del tuo smartphone. Senza occupare la memoria del tuo cellulare e quindi senza limitazioni. Negli store di qualsiasi dispositivo Android, iOS e Windows potrai trovare una sfilza di applicazioni gratuite e/o in abbonamento che ti permetteranno si soddisfare la tua voglia di musica. L’applicazione più scaricata, utilizzata e conosciuta al mondo è sicuramente Spotify.

Spotify

Spotify è un servizio digitale in grado di farti ascoltare e avere sempre a disposizione in streaming milioni di brani, di qualsiasi epoca. Uno dei vantaggi principali di quest’applicazione è certamente la versatilità. Spotify infatti è compatibile su diversi dispositivi come computer, smartphone, tablet, smart TV, consolle di videogiochi e periferiche Bluetooth per l’auto.

Quest’applicazione possiede una versione gratuita e una versione in abbonamento che si differenziano tra loro per determinate funzioni. La versione a pagamento si divide poi ulteriormente in due tipi differenti di abbonamenti.

Spotify Base

Con la versione Base di Spotify potrai ascoltare la musica solo in modalità shuffle (riproduzione casuale) della tua playlist preferita e sarai soggetto ai banner pubblicitari. Potrai inoltre ascoltare la tua musica preferita solo con la connessione dati attiva.

Spotify Premium

Spotify Premium invece ti garantirà di non avere alcuna limitazione sulla scelta della musica. Inoltre non dovrai subire la noia dei banner pubblicitari e potrai godere dei tuoi brani anche offline, con la connessione spenta. In questo modo risparmierai sul traffico dati. Il costo è di 9,99€ mensili e 99€ annuali.

Spotify Family

Questo abbonamento è identico a quello Premium. La differenza consiste che con la versione Family l’account può essere condiviso contemporaneamente da 6 utenti appartenenti alla stessa famiglia. Il costo mensile è di 15,99€.

Conclusioni

Testi e Traduzioni è l’unico sito di musica in grado di garantirti un aggiornamento continuo sulle nuove uscite e i nuovi album per arricchire la tua playlist di Spotify.

Esiste anche una versione mobile di questo sito direttamente scaricabile dallo store del tuo smartphone. È disponibile per Android, iOS e Windows.

You may also like