Cosa serve per allestire una grow room

Cosa serve per allestire una grow room

Coltivare una pianta di cannabis è sicuramente il sogno di molte persone. Tuttavia, spesso si crede erroneamente che non sia possibile avvicinarsi al mondo della coltivazione solo perché non si dispone di uno spazio aperto: nulla di più falso. Contrariamente a quanto si possa pensare, infatti, è possibile coltivare tranquillamente anche in luoghi chiusi, grazie a delle apposite grow room per coltivazione (https://www.grow-shop-italia.com/grow-room). Si tratta di appositi box all’interno dei quali vengono inserite le piante, così da poterle coltivare anche in spazi chiusi e senza dover avere necessariamente uno spazio esterno. Le grow box hanno come scopo principale quello di ricreare quella che è l’atmosfera naturale della pianta, così da poterle dare tutta l’acqua, la luce e la ventilazione necessaria per poter crescere nel migliore dei modi e senza impedimenti di sorta; non resta, quindi, che capire cosa sia necessario per poter costruire questa particolare stanza per la coltivazione.

Come allestire una grow room?

Allestire una grow room non è complicato: serve solo un po’ di pazienza, un po’ di attenzione ai dettagli e una buona dose di ingegno. Una grow box è caratterizzata da una solida struttura in ferro e da un telo molto spesso che serve a ricoprire il tutto, così da poter cercare di rendere quanto più possibile coperto l’ambiente di crescita della pianta. La prima cosa da fare è sicuramente quella di costruire e di montare in maniera adeguata il box: una volta fatto questo, è necessario prestare attenzione ad una serie di dettagli fondamentali, i quali saranno indispesanbili per fornire delle piante di qualità e altamente resistenti. I parametri coinvolti e che meritano un’adeguata attenzione sono sicuramente l’illuminazione, l’acqua e la ventilazione: tutti questi elementi, sommati tra loro, si rivelano essere di fondamentale importanza per far sì che la propria pianta cresca senza nessun tipo di problema, e che dia dei fiori di qualità e ottimi da utilizzare.

L’importanza dell’illuminazione indoor

La luce gioca un ruolo fondamentale nell’ambito della coltivazione: grazie ad essa, infatti, le piante ricavano l’energia necessaria per la fotosintesi clorofilliana. Tuttavia, la coltivazione indoor non garantisce una quantità di luce sufficiente, ragione per cui è fondamentale acquistare delle lampade che simulino lo spettro di luce solare. La lampada mh per la crescita emette una luce chiara/celeste che stimola la fase di crescita mentre la lampada hps emette una luce rossastra che ne stimola la fioritura. A questo punto, quindi, è importante anche acquistare un timer automatizzato: le piante di cannabis necessitano della giusta quantità di luce per crescere, ragione per cui una scorretta somministrazione potrebbe comportare una serie di danni, talvolta irreversibili, alla pianta, andando così a rallentare la crescita. Anche l’acqua gioca un ruolo fondamentale, motivo per il quale è fondamentale fare in modo di garantire un’irrigazione costante e a varie fasi durante il giorno, senza quindi eccedere.

L’importanza del clima

Le piante di cannabis devono crescere in climi appositi: ecco quindi la necessità di installare una centralina del clima attraverso la quale sarà possibile regolare eventuali parametri come l’umidità o la temperatura. Attraverso un ventilatore, invece, sarà possibile evitare che l’aria ristagni, motivo per il quale talvolta compaiono funghi o muffe che distruggono la pianta vanificando così tutto il lavoro svolto; il termoigrometro, invece, fornisce delle informazioni fondamentali circa il clima presente nella grow room, informandoci adeguatamente circa lo stato in cui si trovano le piante. Un clima troppo secco o eccessivamente umido, infatti, potrebbe essere deleterio per la corretta crescita della cannabis, circostanza che porterebbe alla morte delle piante. Tutti questi elementi, insieme tra loro, si rivelano essere di fondamentale importanza per far sì che le piante di cannabis crescano in maniera sana e forte, senza quindi rischiare la qualità finale del raccolto.

You may also like