Conto online N26: che cos’è e come funziona il conto corrente smart

Conto online N26: che cos'è e come funziona il conto corrente smart

Funzionalità, trasparenza e tecnologia all’avanguardia sono i punti cardine della filosofia di N26, fintech di successo che ha saputo catturare l’attenzione del mercato finanziario bypassando logiche di gestione del denaro piuttosto conservative delle banche tradizionali.

Il prodotto finanziario per antonomasia di questa banca diretta, fondata nel 2013 a Berlino, è il conto online N26.

Conto online N26: caratteristiche

Il conto online N26 può essere gestito dallo smartphone nella sicurezza più assoluta: non è collegato ad alcuna carta di credito, ma a una carta di debito Mastercard che può essere utilizzata praticamente ovunque, senza dover pagare commissioni.

Versatilità e polivalenza lo rendono unico: direttamente dalla mobile app si possono svolgere le principali operazioni di routine, dall’invio dei pagamenti al monitoraggio della movimentazione, dal controllo del saldo attuale alla modifica dei limiti di prelievo e di spesa.

Insomma, oltre che essere un affidabile conto corrente online, N26 può essere considerato a tutti gli effetti come una carta prepagata.

Come gestire il conto N26?

Come evidenziato, tutto avviene all’interno della mobile app, da cui è possibile cambiare vari PIN, come quello relativo ai trasferimenti di denaro e quello della carta. Impostare soglie di pagamento e di prelievo a livello quotidiano è un’ulteriore caratteristica degna di nota.

Il fatto poi che via sia l’IBAN italiano rende possibile farsi accreditare lo stipendio o la pensione in modo molto semplice, procedere al pagamento delle utenze domestiche e di ogni sorta di abbonamento. Per ciò che concerne i prelievi, sono gratuiti da ogni ATM ubicato sul territorio nazionale.

In relazione alla ricarica del conto, è possibile effettuarla in molti modi, per esempio mediante un bonifico verso l’IBAN collegato al conto corrente N26 oppure con la richiesta di denaro a un altro utente di N26. Per maggiori informazioni a riguardo, qui puoi trovare tutte le info su come ricaricare N26.

Per quanto riguarda i prelievi in contanti, ogni Paese ha specifici termini: in Italia, i prelievi sono gratuiti. La soglia limite giornaliera ammonta a 2.500 euro; per i pagamenti, il massimale giornaliero nei negozi fisici corrisponde a 5.000 euro, mentre quello mensile è di 20.000 euro.

I bonifici SEPA sono gratuiti. Rispetto alla banche tradizionali, i bonifici internazionali presentano costi ridotti sino a 6 volte. Come mai? Il merito spetta alla partnership stretta con Wise.

La funzione Money Beam si dimostra utile nel consentire i trasferimenti di denaro. Tra utenti N26, la soglia è di 1.000 euro. Per chi non rientra fra i clienti di N26, invece, il tetto è di 100 euro.

Funzione interessante in materia di accantonamento di denaro è Spaces. In cosa consiste? In una sorta di conto parallelo dove depositare somme non spendibili fino a una determinata data.

Una funzione unica è CASH26, la cui mission di fondo consiste nel fare prelievi e versamenti al supermercato. Dopo aver stabilito l’importo relativo dall’app, viene generato un codice a barre che andrà esibito direttamente alla cassa. Così facendo, sarà possibile versare o prelevare la somma di riferimento e il conto N26 verrà subito aggiornato.

Assistenza clienti

Il servizio di assistenza clienti è disponibile anche in italiano ed è attivo dalle 7 alle 23, 7 giorni su 7.

IBAN italiano

Sebbene al suo debutto il conto N26 disponesse solo di un IBAN tedesco, negli ultimi anni ci sono stati importanti cambiamenti al riguardo: l’introduzione dell’IBAN italiano, avvenuta nel marzo del 2020, ha semplificato di molto la vita ai correntisti che possono farsi accreditare lo stipendio e la pensione e pagare le utenze.

Conti N26: diverse opzioni per varie esigenze

L’intenzione della banca di Berlino appare decisamente chiara: catturare l’attenzione di un target eterogeneo, fatto di risparmiatori e di professionisti del business, desiderosi di avere massima trasparenza e di controllare nella totalità i loro introiti.

Ecco perché non vi sono costi fissi e tutto avviene in formato digitale. L’unico esborso da effettuare ha a che fare con la carta fisica: per la spedizione, occorre pagare appena 10 euro. Ciò contraddistingue ad esempio il conto N26 Standard.

Troviamo poi il conto N26 Smart, caratterizzato da costi allettanti: il contributo mensile ammonta a 4,90 euro, ma non ci sono spese di spedizione per la carta di pagamento. Cosa dire in relazione ai bonifici? Se fatti nei Paesi appartenenti all’Unione Europea, avvengono a titolo gratuito. Per i prelievi in altra valuta, la commissione da pagare corrisponde all’1,7% dell’intero importo.

I business traveller apprezzano il conto N26 You, visto che non vi sono commissioni da pagare per le spese all’estero, anche a fronte di diverse valute. Sono inoltre previste coperture vantaggiose in termini assicurativi per ciò che concerne i viaggi e gli spostamenti tra città e città. La polizza assicurativa contro il Covid-19 è un fulgido esempio al riguardo, visto che permette la cancellazione del viaggio senza dover fronteggiare il minimo intoppo.

Il conto N26 Metal è ideale per gli amanti della tecnologia. Assistenza prioritaria, promozioni vantaggiose, sconti convenienti e cashback dello 0,5% su varie tipologie di acquisti sono davvero degni di nota. Tante le aziende partner aderenti al progetto.

Infine, meritevole di segnalazione è il conto N26 Business che ha come target di riferimento i liberi professionisti, abituati a interagire con clienti, fornitori e partner. Lo 0,1% di cashback è uno dei suoi tratti distintivi più apprezzati.

Come aprire il conto N26?

Avere più di 18 anni e il possesso di un notebook (con OS Windows o Linux) o di uno smartphone con iOS o Android sono in sostanza i principali requisiti in rapporto alla procedura, semplice e intuitiva, di apertura del conto N26. Tutto avviene online in pochi minuti, dato che è sufficiente compilare solo ed esclusivamente il form con i dati personali e i recapiti. Dopodiché sarà sufficiente settare il codice di accesso.

A questo punto va effettuata la verifica dell’email che anticipa la scelta del conto. Caricando la fotografia di un documento personale, vengono mostrate le coordinate, IBAN e BIC inclusi e si può iniziare ad utilizzare il conto.

You may also like