Cosa vedere ad Ancona in un weekend

Cosa vedere ad Ancona in un weekend

Sul promontorio del Monte Conero sorge Ancona, una cittadina capace di sorprendere coloro che la visitano per la prima volta. Trascorrere un week-end nel capoluogo delle Marche si dimostra un’idea decisamente attraente per chi cerca di unire al relax anche l’esplorazione di questa città davvero ricca di sorprese. Ecco le visite da non perdersi durante un breve fine settimana.

Le mete da visitare con calma

Non si può che iniziare la visita dal Duomo, proprio sulla cima del colle Guasco affacciato sul sottostante Mar Adriatico. In pochi sanno che in questo punto c’era un tempio dedicato a Venere Euplea, protettrice dei marinai e ancor prima, una basilica in onore di San Lorenzo risalente all’epoca paleocristiana.

Stupisce la facciata in marmo rosso che domina la scalinata che vi condurrà in cima ma resterete ancor più colpiti dalla trecentesca cupola che è un vero e proprio capolavoro. Da sostare nella Cappella della Madonna dove, narra la leggenda, il suo affresco avrebbe mosso gli occhi all’epoca dell’invasione delle armate di Napoleone in Italia.

Si prosegue con la visita di Piazza del Plebiscito, chiamata anche Piazza del Papa a causa della possente statua di Clemente XII che si trova sulla scalinata che conduce alla chiesa di San Lorenzo.
In questa elegante piazza non vi mancherà di ammirare il quattrocentesco Palazzo del Governo, la Torre Civica, il duecentesco ex ospedale di San Tommaso di Canterbury e il bel Palazzo Mengoni-Ferretti. A tutti questi storici edifici si devono aggiungere la fontana di Zara che si trova in mezzo alla piazza e, sul fondo della piazza, il quattrocentesco Fontanone dei Decapitati: luogo ove venivano giustiziati i prigionieri.

Molto interessante da visitare è la settecentesca Mole Vanvitelliana, costruita dal Vanvitelli inizialmente con la funzione di lazzaretto. Si tratta di una singolare isola artificiale dalla forma di pentagono che, quando necessitava, poteva ospitare fino a duemila ammalati. Qui fece quarantena anche il Casanova che rientrava da un lungo viaggio e altri personaggi celebri. Da lazzaretto la costruzione divenne prima uno zuccherificio e poi un deposito di tabacchi mentre attualmente, è sede di eventi culturali di diverso tipo.

Non poteva mancare in Ancona, un tangibile segno della grandezza di Roma che qui è rappresentato dall’Arco di Traiano del 115 d.C. e che onora l’imperatore che fece rinascere il porto della città.
Alto un po’ meno di una ventina di metri e realizzato con blocchi di marmo è uno degli archi romani meglio conservato, come si evince dalle scritte sopra le colonne corinzie tuttora leggibili.

Altro punto interessante da visitare è quello del Passetto di Ancora perché uno dei più interessanti per via delle sue atmosfere, ubicato com’è tra pini marittimi e scalinate che arrivano fino al mare.
Tornando alle visite, è consigliata quella alla chiesa di Santa Maria della Piazza situata proprio in pieno centro, vicino al porto. Edificata tra il Mille e il millecento sopra i ruderi di una chiesa del IV secolo, regala ancora la visione di alcuni mosaici paleocristiani che si possono ammirare camminando su di una passerella in plexiglass poggiata sul pavimento della basilica.

La cinquecentesca Fontana Del Calamo conosciuta anche come Fontana delle Tredici Cannelle ideata dall’architetto Tibaldi, è caratterizzata da una fila di tredici mascheroni in bronzo da cui sgorga dell’acqua. La leggenda narra che chi si abbevera qui, tornerà nuovamente ad Ancona.
La quattrocentesca Loggia dei Mercanti era un luogo dove, mercanti e commercianti, potevano contrattare i loro affari vicino al porto. La sua bella facciata in stile gotico veneziano, denota lo sfarzo di Ancona a quel tempo.

Per un soggiorno ricco di comfort, è possibile suggerire la sistemazione presso il Residence Ancona scegliendo la soluzione proposta dalle Metropolitan suites Ancona (www.metropolitansuiteancona.it) dove regnano confortevoli e moderni spazi, dotati di living, cucina e zona notte capaci di assicurare un’esperienza unica e sensoriale. Le soluzioni presentano innovative tecnologie domotiche, self check in, ascensore per auto diretto al parcheggio, area fitnes e posizione strategica nel cuore di Ancona e vi garantiranno un ideale soggiorno business o leisure.

You may also like