Consigli per la costruzione di case sull’albero

Consigli per la costruzione di case sull'albero

Costruire una casa sull’albero è il sogno di molti bambini e dei genitori che vogliono renderli felici. La casa sull’albero rappresenta un desiderio di chi ha tanta fantasia e di chi vorrebbe avere un piccolo rifugio green in cui trascorrere del tempo insieme ai propri figli o per riorganizzare le idee.

La costruzione di case sull’albero, richiede però un po’ di pratica e soprattutto, la necessità di avere le idee ben chiare sul tipo di progetto che si vuole realizzare. Da bambini tutti, almeno una volta hanno pensato di costruire una casa sull’albero per riuscire a avere un piccolo spazio in cui dar libero sfogo alla propria fantasia. La realizzazione di una casa sull’albero richiede di scegliere un arbusto che abbia rami forti e altrettanto belli, in modo tale da nascondersi un po’ come se si fosse in un nido.

Alcuni consigli per la costruzione case sull’albero

Per la costruzione di case sull’albero bisogna avere un po’ di praticità e buone idee. Innanzitutto, è opportuno avere a disposizione un albero che permetta di realizzare questo tipo di nascondiglio. Generalmente, chi sceglie di costruire una casa sull’albero lo fa perché ha un giardino privato e di conseguenza, ha anche la capacità di poter realizzare questo progetto senza disturbare i vicini e senza finire nei guai. Per iniziare questa impresa è necessario seguire rispettare tre regole:

  • realizzare una casa che rispetti l’ambiente;
  • costruire una casa sull’albero che con un progetto reversibile;
  • realizzare una rifugio sull’albero che sia sicuro.

E’ importante che la casa sull’albero venga realizzata con un materiali che non siano di impatto per l’ambiente circostante, che riesca a garantire sicurezza e stabilità, in quanto saranno spesso i bambini ad abitarla. Poiché si tratta di un progetto che dopo un po’ di tempo deve essere smontato perché non più utilizzabile, deve essere anche reversibile. Bisogna pensare perciò ad una casa che possa essere facilmente smontata, senza creare danni per l’ambiente circostante e che sia realizzata con materiali eco-compatibili, riciclabili ed ecologici.

I primi passi per la costruzione di case sull’albero

Costruire una casa sull’albero richiede, in primis, di installare delle fondamenta solide. Scegliete sempre l’albero come pilastro fondante o più di uno. Serve trovare un albero che abbia delle radici salde. Quelli migliori sono i latifoglie, come querce, tigli o faggi. Anche alcuni alberi da frutto come castagni o ciliegi, nonché pini, abeti e larici (appartenenti alla famiglia delle conifere). Il fusto deve essere almeno di 40 cm e poi, se si utilizzano più alberi, allora bisogna trovare quelli che hanno una determinata stabilità e siano anche flessibili. La struttura della casa sull’albero può essere realizzata con a disposizione una serie di attrezzature come ad esempio, cacciaviti, trapano, seghetto alternativo, sega circolare, cardini per finestre, botole e scale a pioli.

Bisogna innanzitutto, realizzare una piattaforma di sostegno, poi un solaio e creare la base con tavole da cantiere molto spesse, assemblandole in senso orizzontale. Bisogna anche creare un piccolo balconcino e fissare l’intera struttura in modo tale che possa che essere garanzia di sicurezza. Una cosa importante, è la pavimentazione: è spesso possibile pensare di realizzarla con il pino di almeno 35 mm di spessore, in modo tale che sia utile e facilmente trattabile per l’umidità. Non dimenticate anche la necessità di fare un vano che servirà come ingresso con una sorta di botola. La scala a pioli poi, è necessaria per l’accesso e bisogna fare in modo che sia sicura e ben agganciata alla struttura.

Altri consigli utili per la costruzione di case sull’albero

Per la costruzione di case sull’albero è importante, una volta fatta la struttura originaria, di arricchire le finestre con del vetro e poi, utilizzare un prodotto protettivo specifico per la protezione del legno. Così si impedirà  il deterioramento nel tempo che arriva facilmente, a causa degli agenti atmosferici che insistono sulla casetta. Per sigillare le fessure serve stendere il silicone, mentre invece, si può dar sfogo alla fantasia per l’arredamento. Questo tipo di casa è sempre esposto all’aria aperta e ha bisogno di manutenzione, non bisogna mai sottovalutarne l’importanza!

You may also like