Raccolta tappi di plastica: quali sono le associazioni a cui puoi portarli?

Raccolta tappi di plastica: quali sono le associazioni a cui puoi portarli?

In quest’articolo, oltre a conoscere quali sono le associazioni di beneficienza a cui puoi portare i tappi da riciclare per sostenere iniziative solidali e di pubblica utilità, scoprirai perché dividere i tappi dalle bottiglie è cosi importante per l’ambiente.

Raccolta tappi di plastica dove portarli: le associazioni che se ne occupano

Se ti stai chiedendo come iniziare la raccolta dei tappi di plastica e, soprattutto, dove portarli per il loro riciclo, ecco di seguito le associazioni italiane a cui puoi rivolgerti.

Ovviamente, accertati anche dell’esistenza di associazioni, scuole o parrocchie vicine a dove abiti, che organizzano iniziative dello stesso tipo.

Centro Mondialità Sviluppo Reciproco

Il Centro Mondialità Sviluppo Reciproco è un’associazione di volontariato nata a Livorno nel 1979.

Dal 2003 si occupa della Raccolta dei tappi  insieme alla Caritas Diocesana di Livorno per finanziare progetti di approvvigionamento idrico in alcune regioni della Tanzania.

Per trovare il punto di raccolta più vicino a te, basta andare sul sito dell’associazione e cercarlo sull’apposita mappa.

L’associazione Insieme per l’India

Ecco un’altra associazione di volontario a cui puoi rivolgerti se ti stai chiedendo dove portare i tappi di plastica.

Insieme per l’India ha predisposto punti di raccolta a Fossano, in provincia di Cuneo e Torino.

Amico dell’Ambiente

Altro progetto (nato a Padova nel 2007), a cui puoi fare riferimento se hai raccolta tappi di plastica e non sai a chi portarli, è Amico dell’Ambiente.

Nato dalla collaborazione tra un esperto in marketing ed il titolare di un’azienda specializzata nel riciclo di imballaggi, la plastica riciclata dai tappi, che Amico dell’Ambiente raccoglie, viene usata per realizzare cassette di frutta e verdura.

Perché è importante fare la raccolta dei tappi di plastica?

Negli ultimi anni, la raccolta di tappi di plastica per beneficenza ha coinvolto tantissime realtà sia pubbliche che private, come scuole, associazioni e parrocchie.

Ma perché è così importante raccogliere tappi di plastica? Qual è il loro controvalore economico?

Basti pensare che una tonnellata di tappi di plastica equivale a circa 200 euro!

Già perché il materiale di cui sono composti, il Poliotilene o Poliotilene ad altà intensità, è molto costoso oltre che così resistente da poter essere riciclato all’infinito.

Ecco perché i tappi sono così preziosi.

Inoltre tieni presente che il riciclo dei tappi di plastica esercita un forte impatto sull’ambiente, in quanto per la loro produzione è necessaria una grande quantità di petrolio.

Quindi, in un solo colpo, sostieni progetti di beneficienza e fai del bene all’ambiente.

La raccolta dei tappi di plastica e la beneficenza: da dove nasce questo connubio

La consuetudine che vede la raccolta dei tappi di plastica e progetti di beneficienza stretti in un solidale connubio, nacque da in seguito ad una colletta che una comunità organizzò in favore di un invalido residente a Novara nei primi anni 90.

Quest’ultimo arrivò a raccogliere ben 5 quintali di tappi per poi accorgersi che nessuno gli avrebbe regalato una sedia a rotelle.

La sua delusione spinse non solo Novara ma l’Italia intera, a dar vita ad una colletta in suo favore per permettergli di acquistare una nuova carrozzella.

Da allora, tanti enti ed istituzioni pubbliche e private utilizzano il ricavato ottenuto dalle vendita dei tappi di plastica riciclati per acquistare beni come carrozzine, defibrillatori e tanto altro.

Esiste un’alternativa ai tappi di plastica?

Secondo quanto stabilità da una recente normativa europea,  tappi e bottiglie dovrebbero essere, in futuro, prodotto con lo stesso materiale, ovvero il Polietilene Tereftalato (con cui, al momento vengono prodotte solo le bottiglie).

Questo con l’obiettivo di utilizzare un materiale con un grado di biodegradabilità maggiore.

Tuttavia questa soluzione sembra ancora un lontano miraggio, vista la dura reazione delle multinazionali che producono bevande in bottiglie.

Grandi aziende come Coca Cola o PepsiCo dovrebbero investire ingenti capitali per modificare l’iter produttivo delle bottiglie costruite con plastica monouso.

Quindi, per il momento, al fine sostenere il più possibile l’ambiente e progetti di solidarietà, il dovere di ogni buon cittadino è fare la raccolta dei tappi di plastica per portarli alle associazioni che se ne occupano.

You may also like