Nozioni di base della sega a nastro: 5 suggerimenti per un buon taglio

Col passare del tempo le seghe a nastro si usurano, spesso a causa di un utilizzo improprio o di problemi meccanici che si sarebbero potuti evitare grazie ad una corretta manutenzione.

Eppure, ricorda che una vecchia sega a nastro ben mantenuta può effettuare tagli precisi e di qualità pari a quelli di una nuova. Per far sì che ciò accada, però, dovrai seguire 5 trucchetti, dei quali molti non capiscono la reale importanza.

Liquido di raffreddamento

Il refrigerante elimina i trucioli e gli scarti del taglio, spazzola le lame della sega a nastro (segui tutti i consigli su www.crocoblade.com) ed evita che i trucioli tornino ad ostacolare il lavoro. In più, tale liquido è utile anche per raffreddare il tubo o la superficie da tagliare e lubrificare la lama, al fine di allungarne la durata. Proprio come l’olio motore, anche questo può calare fino ad esaurirsi ed in questo caso dovrà essere sostituito.

A seconda del tipo di materiale sul quale intervenire esistono vari rapporti secondo i quali diluire il refrigerante in acqua. Non essendo propriamente vero che il liquido di raffreddamento non riesca ad evaporare, occorre controllare sempre il suo livello e non limitarsi ad aggiungere solo acqua. Una lubrificazione ridotta, infatti, potrebbe comportare imprecisioni, danneggiamenti e maggiore fatica nell’effettuare il lavoro.

La lama

La lama, se ben affilata e lubrificata, eseguirà un buon taglio netto e preciso. Una lama usurata o non lubrificata potrebbe finire per surriscaldarsi notevolmente causando il danneggiamento di vari componenti e un taglio impreciso.

Assicurati anche che il passo dei denti sia sempre idoneo per tagliare un dato materiale: un passo troppo fine può finire per intrappolare i trucioli e limitare l’azione di taglio della lama.

Nella maggior parte dei casi, invece, un passo maggiore risulta essere più efficiente ma ricordati di controllare sempre i denti e lo spazio fra di loro: in caso di sporco ostinato rimuovilo al meglio.

Assicurati anche che la velocità della lama sia adeguata all’applicazione specifica, consultando il libretto d’istruzioni o contattando il produttore.

Controlla anche le guide della sega a nastro, compresi i rulli che devono sempre essere liberi e non ostruiti.

Controllo velocità

La velocità e la pressione delle lame della sega a nastro devono sempre essere controllate e personalizzate a seconda dell’oggetto da tagliare. Se l’alimentazione è impostata su automatico, dovrai ripristinarla periodicamente per non rischiare di opacizzare la lama e ottenere tagli sempre più scadenti.

Le sbavature laterali si verificano nel caso in cui i pezzi non fossero opportunamente supportati o in caso di danneggiamento delle lame della sega a nastro. Nel caso in cui la sega a nastro risentisse di un calo di rendita continuo, l’operatore dovrà essere consapevole del fatto che non regolando la velocità e la pressione opportunamente, il taglio potrebbe diventare impreciso.

Supporto del pezzo

Verifica sempre che il pezzo da tagliare sia supportato su entrambi i lati adeguatamente, evitando che si muova durante l’operazione. Se è possibile, regola la pressione della morsa affinchè il materiale non si comprima e non si deformi a causa di una stretta eccessiva.

Importanti imprecisioni possono verificarsi qualora, appunto, il tubo non fosse ben sorretto.

Ricorda: se dovessi tagliare una porzione rettangolare, posiziona il pezzo in verticale per ridurre la quantità della superficie a contatto con la lama. Questo garantirà un taglio di qualità nettamente superiore.

Per ottenere un buon supporto, tieni ben vicini i due bracci della morsa: se la distanza è troppo grande, infatti, la lama può non essere precisa. Le macchine di ultima generazione hanno guide in metallo, oltre ai rulli, che sono in grado di mantenere la lama ben in verticale.

Manutenzione

Ogni componente dell’apparecchio deve essere ben lubrificato per poter scorrere e funzionare sempre al meglio. Ungi le varie parti con grasso di qualità e controlla i cuscinetti delle ruote.

Ispeziona la spazzola per la pulizia della lama e se le setole metalliche si sono consumate, sostituiscile con quelle in nylon, che si logorano molto meno, sono più flessibili e hanno una durata maggiore.

Un taglio storto può essere causato dalla vibrazione della lama. Per questo motivo, controlla sempre la barra di articolazione: se si presenta in cattivo stato può essere la causa primaria di un cattivo taglio e devi correre ai ripari. Il costo di una sua sostituzione, però, si avvicina a quello necessario per comprare una nuova apparecchiatura. Per questo motivo, ti consigliamo di valutare la seconda opzione.

Se il taglio della tua sega è ancora impreciso dovrai valutare tutti gli altri fattori che potranno incidere su questa situazione: la pressione, la velocità, le condizioni della lama, i supporti e molto altro ancora.

In alcuni casi, infatti, dovrai fare un’ispezione approfondita: la lama è opaca? La tensione è troppo debole? Le guide sono usurate o non regolate? Comunque sia, compresi questi primi 5 fattori potrai iniziare a capire a fondo il funzionamento della tua sega.

You may also like